Il quartiere è online

Mappa dei protagonisti della community che si anima sul web

di Filippo Carletti

In quasi un anno di CommunityBook il Trieste-Salario lo abbiamo esplorato in lungo e largo. Ecco quindi cosa vogliamo ricordare dal Web, dai Social e non solo.

Le più belle frasi di Osho: chi non ha mai soffocato una risata scorrendo uno di questi post su Facebook? Federico Palmaroli, il creatore di questa comicità dal gusto romanesco, è del Trieste-Salario.

Federica Barra e la Netiquette: è proprio la giornalista del Trieste-Salario da oltre 25.000 follower su Facebook che durante quest’anno ha denunciato gli insulti diretti a lei e ai suoi figli dal web.

Marco Cioni e il suo canale Youtube: sono 37.000 gli iscritti al canale aperto da appena un anno della società di produzione video di Via Carlo Emery. Più di 269.000 per il Canale Youtube Cane Secco, anche questo aperto da un anno.

La Cucina Social di Kaba Corapi: dal web alla tavola! All’interno del quartiere abbiamo anche seguito la food blogger e chef Kaba Corapi, con oltre 1.000 follower su Facebook. La sua cucina è un viaggio intorno al mondo.

La Guida al Coppedè di Pimpinella: storica dell’arte con la passione del Trieste-Salario e delle sue forme, presto uscirà in libreria con una guida incentrata sul Coppedè di cui parla anche sul suo blog Piantata storta.

La comicità di Saverio Raimondo: il comico del Trieste-Salario è seguito da oltre 11.000 fan su Facebook. Tra tv, social e teatri, porta il sorriso in tutti i palchi su cui mette piede.

La webserie con Isabella De Vivo: l’attrice del Trieste-Salario è stata protagonista della webserie 6IX, votata con 4,45 stelle su 5 al RomaWebFest.

Pardo e le mille attività social: dal contest social “se pardo” in cui viene sfidato a FIFA 2017, allo street food battle. Quali altre sorprendenti iniziative ci riserva il giornalista sportivo del Trieste-Salario?

Il saluto a Paolo Villaggio: La tragedia che ha colpito il quartiere è stato il contenuto più condiviso quest’anno sul Trieste-Salario.

Quartiere TRIESTE-SALARIO er MEJO de ROMA!!!!: è questo il gruppo Facebook sul quartiere con più follower, in cui si può essere liberi di esprimere tutto l’amore per il Trieste Salario, attraverso foto, commenti e anche critiche.

In via Nomentana per mangiare: su Google la via è cercata soprattutto per i suoi ristoranti, che civico dopo civico propongono menù a 360 gradi. Dovete ancora provarli? Meglio iniziare subito!

Tra viale Libia e Eritrea per passare il tempo: su Google cerchiamo le due vie soprattutto per passare un pomeriggio, fare compere o dedicarci un po’ a noi stessi. Passeggiamo per viale Eritrea e viale Libia in cerca di regali, cerchiamo viale Somalia soprattutto per i mercatini di Natale, e ci dirigiamo verso Villa Ada e Villa Borghese per eventi, mostre e concerti.

Al Trieste Salario ci prederei casa: gran parte delle ricerche provenienti da Google è rivolta a cercare casa nel quartiere ed è soprattutto su Youtube che lo si può verificare, semplicemente scrivendo il nome del “Trieste-Salario”. Per chi è in cerca, ecco uno strumento in più!