Nel Trieste-Salario (e in tutto il II Municipio) sono in arrivo alcune interessanti novità per gli anziani iscritti ai Centri sociali anziani (Csa). A breve partirà il progetto “Attività motorie per gli anziani dei Csa” che integrerà i servizi offerti dalle strutture dedicate alla terza età con attività sportive, secondo un piano biennale.

Nel concreto, il progetto messo a bando dal Municipio, con una determina del 16 gennaio, prevede lezioni di ginnastica per gli anziani nei vari centri sociali anziani disseminati nella zona di competenza. Per poter garantire la partecipazione di tutti sono stati ipotizzati tre turni di lezione giornaliera per ciascuno dei centri, con un’attività minima di 9 ore settimanali. Il servizio sarà garantito tramite la preparazione delle lezioni con attrezzature adatte e la presenza di un istruttore di ginnastica qualificato, specifico per ogni struttura. Per poter accompagnare gradualmente i partecipanti all’interno del nuovo progetto è stato previsto un sistema di accoglienza graduale e personalizzato.

 Inoltre, affinché il programma prosegua anche durante l’estate, il Municipio richiede espressamente all’organismo che si occuperà di portare avanti il progetto di organizzare delle attività alternative per i mesi di luglio e agosto in modo da consentire in ogni caso la socializzazione tra gli anziani.

Le finalità della nuova proposta del Municipio, infatti, sono due: un importante impatto sulla salute degli anziani poiché verrà ideato un piano di attività adeguate che possano anche attenuare i sintomi delle malattie croniche; un effetto sociale poiché attraverso le attività comuni si cercherà di promuovere la solidarietà e il superamento di una condizione di solitudine e marginalità spesso diffusa in età avanzata. L’esercizio fisico, dunque, come alleato per la salute di corpo e mente e un benessere più generale.

La determina del Municipio II prevede una spesa complessiva per il biennio 2018/2019 pari a 100.000 euro iva inclusa e specifica che il criterio di scelta dell’organismo contraente, cui sarà affidata la gestione del progetto, è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

La determina verrà seguita da un’indagine di mercato volta a identificare i potenziali affidatari dell’appalto mediante attestazione di manifestazione di interesse, che dovrà pervenire al Municipio entro 15 giorni dalla pubblicazione sul sito degli atti relativi all’indagine di mercato. Successivamente il Municipio invierà lettere di invito a partecipare a tutti coloro che, avendo manifestato interesse a presentare la propria offerta, risultino in possesso dei requisiti necessari. I soggetti interessati dovranno inviare, entro 10 giorni dalla data di invio dell’invito a partecipare, le proprie offerte.

 

 

(Sara Fabrizi)