Un grande successo l’inaugurazione dell’aiuola magica di Paolo Abozzi. Un inno alla bellezza contro il degrado in via dei Prati Fiscali (civico 114). Garden of Life: l’opera d’arte, realizzata in ghiaia colorata e ferro, è stata svelata al pubblico sabato 16 settembre. Molti cittadini  sono intervenuti, incuriositi dall’energia positiva che trasmette l’installazione magica, e non sono mancati gli amici storici di Paolo. Fra questi alcuni dei protagonisti del libro Communitybook Trieste-Salario: l’illusionista Claudio Mele, Roberta e Cinzia Romoli, due delle tre sorelle del Bar Romoli in viale Eritrea, dove per l’occasione è stata realizzata una torta speciale, il Dolce della Vita, firmata da Abozzi. All’evento ha partecipato, tra gli altri, anche il presidente del Consiglio comunale di Roma Marcello De Vito.

“La forma dell’aiuola – ha detto Abozzi – è ispirata al Fiore della vita: un simbolo tra i più antichi mai ritrovati sulla terra, studiato anche da Leonardo da Vinci e appartenente a tutte le culture e le religioni. I cerchi intrecciati del simbolo, come un mandala – continua –  emanano energia positiva e serenità. L’Universo e l’essere umano sono costruiti con le stesse proporzioni contenute nel Fiore. Dunque – conclude – non c’è separazione tra l’ambiente e l’individuo e il rispetto per l’ambiente equivale al rispetto di sé stessi”. Dopo la spiegazione dell’installazione artistica, il mago ha offerto ai presenti un aperitivo nelle sale espositive di Zarineh: il negozio di tappeti persiani di Farshad Shahabadi, presidente dell’associazione The Sign of Rome. Shahabadi ha fortemente voluto la realizzazione di Garden of Life come prima opera d’arte del suo progetto che prevede la creazione del Polo della bellezza e del Design lungo lo spartitraffico di via dei Prati Fiscali.

(Cristiana Ciccolini)

 

Galleria